Il riuso nella Pubblica Amministrazione

Tutte le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo per legge di pubblicare il software da loro commissionato.
All'interno di Developers Italia è spiegato dettagliatamente il processo di pubblicazione del proprio software come da Linee Guida, che includono allegati tecnici che le Amministrazioni possono includere nei contratti con i propri fornitori al fine di accertarsi di adempiere all’obbligo in modo corretto e di seguire le best practice dell’open source.

In questa pagina vogliamo raccogliere una serie di esempi di Pubbliche Amministrazioni virtuose, che hanno scelto di adottare le linee guida proposte dal modello che vi abbiamo raccontato, e di condividere il codice sorgente utilizzato per la realizzazione dei propri siti così come previsto dall’art. 69 del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Il Comune di Cagliari

Il Comune di Cagliari è stato uno dei primi comuni italiani ad adottare le nuove linee guida di design e quindi a rinnovare il proprio sito web. Di seguito elenchiamo i prototipi statici del Comune di Cagliari realizzati e i file sorgente:

Il Consorzio dei Comuni Trentini

Il Consorzio dei Comuni Trentini rappresenta tutti i comuni del Trentino a cui offre numerosi servizi digitali. Attraverso l'ecosistema Comunweb favorisce la diffusione presso i comuni che ne fanno parte delle linee guida di design di contenuti e servizi della pubblica amministrazione, con particolare attenzione alla gestione e rappresentazione di dati strutturati e alla creazione di interfacce e servizi digitali moderni. I comuni ottengono pertanto un duplice beneficio: disponibilità di nuovi canali di dialogo con il cittadino e strumenti concreti per gestire il processo di trasformazione digitale.

Il Consorzio sta lavorando con il Team per la Trasformazione Digitale per realizzare un modello unico di interazione digitale tra cittadini e comuni in Italia (basato su linee guida e kit di Designers Italia) e i comuni del Consorzio saranno tra i primi in Italia ad utilizzarlo. Il risultato di questo lavoro sarà progressivamente diffuso e reso disponibile in modalità open source.